CONSIGLI DI VIAGGIO | HOME PAGE | CAMERE | SERVIZI | LUOGHI | ATTIVITA'  | DOVE SIAMO | DIREZIONI | PRENOTA
Sei qui: HOME > LUOGHI > Riomaggiore
Riomaggiore

A Riomaggiore tutte le abitazioni hanno due entrate: una sulla facciata a livello del vicolo, l’altra sul retro, all’altezza della strada superiore, struttura che nel 1500 garantiva una via di fuga in caso di attacco da parte dei saraceni.

Le prime notizie sul territorio di Riomaggiore risalgono al 1239, quando i popoli del distretto di Carpena giurarono fedeltà alla Compagnia genovese, e a quando nel 1251 gli abitanti delle piccole frazioni a mezza costa decisero di confluire alla foce del “rio” e fondare Riomaggiore.

Nell’ottocento incantò a tal punto il pittore fiorentino Telemaco Signorini, esponente di spicco della corrente dei macchiaioli, da riportare nei suoi quadri i tenebrosi angoli dei vicoli, i chiaroscuri degli slarghi e le ombre delle scalinate.

La marina è avvolta da case medioevali, fondate sugli archi in pietra dei vecchi magazzini per il vino, che si arrampicano sul pendio fino al castello, che domina il paese. Da lì si parte per escursioni subacquee nel limpido mare della Riserva Marina.

Davvero mozzafiato il santuario mariano di Montenero, facilmente raggiungibile da Riomaggiore attraverso numerosi sentieri. E’ un punto panoramico straordinario: nelle giornate limpide, all’orizzonte, sembrano emergere dal mare le isole toscane e la Corsica.


Da Riomaggiore a Manarola corre la Via dell’Amore (al momento in via di messa in sicurezza), passeggiata romantica incisa e scavata nella roccia, a picco sul mare: finestra naturale per godere tramonti e cieli stellati indimenticabili.